Schede azienda
In questa sezione: Riciclo Bioplastiche Legislazione
Contenuto sponsorizzato

Riciclare, Rigenerare e Produrre

Agricola Imballaggi stampa a Pagani (SA) cassette in polipropilene per l’ortofrutta e, in un secondo stabilimento nelle vicinanze, ricicla rifiuti in poliolefine e polistirene per chiudere il cerchio ed evitare il ricorso a discarica o termovalorizzatore.

10 dicembre 2021 15:44

agricola imballaggiagricola imballaggi"Migliorare il mondo partendo da noi. Questa è la nostra filosofia circolare": così John Ferrara, Amministratore unico di Agricola Imballaggi, spiega il progetto industriale alla base dell'azienda salernitana impegnata dal 1986 nel riciclo a tutto tondo di materie plastiche e oggi attiva in due poli: lo stabilimento di Pagani (SA), che ospita la sede, è adibito allo stampaggio ad iniezione di cassette in polipropilene per l’ortofrutta, mentre l'impianto di Albanella (SA) opera nella raccolta e rigenerazione di rifiuti in polipropilene, polietilene e polistirene; in questo modo persegue i principi dell’economia circolare, dando una seconda vita a materiali che altrimenti finirebbero in discarica o a termovalorizzazione.
agricola imballaggi"La plastica non va demonizzata, non esiste un materiale simile attualmente per convenienza tecnica ed economica. Va demonizzato il cattivo uso che se ne fa. Il rifiuto plastico deve essere considerato una risorsa preziosa da valorizzare e, in tal senso, sono fiero di far parte di un’azienda che si occupa di riciclo dal 1986", afferma Ferrara.

UN CICLO VIRTUOSO. I rifiuti in entrata provengono da sfridi industriali, dalle piattaforme di recupero o dai rifiuti prodotti da aziende agricole. Dopo l'analisi in un laboratorio interno, i materiali vengono trattati e poi avviati al compounding per la produzione di nuovi granuli riciclati.
"Nello stabilimento di Albanella abbiamo una capacità produttiva potenziale di 24.000 tonnellate annue di granuli rigenerati in PP, PE e PS - spiega Ferrara -. Negli anni abbiamo investito risorse ed energie per rivoluzionare e ampliare la struttura impiantistica, scegliendo estrusori industriali di ultima generazione con filtrazione multipla per raggiungere una qualità elevata". "Tutte macchine fornite da aziende italiane esperte di rigenerazione di materiali plastici", precisa.
I granuli sono formulati sulla base dei parametri forniti dal cliente e, su richiesta, modificati con cariche e additivi che ne migliorano le prestazioni. Il principale settore applicativo è lo stampaggio ad iniezione di manufatti in plastica di diversa foggia e destinazione, dall’hobbistica all’arredo, dagli imballaggi all’automotive.
agricola imballati granuli"Abbiamo sempre agito nella direzione della sostenibilità e dell'innovazione, anche perché ci occupiamo di economia circolare da tempo, ben prima che diventasse di moda - sottolinea l'Amministratore della società campana -. È con grande soddisfazione che, dopo il marchio Plastica Seconda Vita (IPPR), abbiamo ottenuto anche il certificato internazionale ECV (Environmental Claim Validation) di Underwriters Laboratories (UL) per 7 famiglie di granuli rigenerati. Questa certificazione attesta la presenza in percentuale di materiale riciclato nelle composizioni del prodotto. Siamo orgogliosi di essere una delle prime aziende italiane ad averla ottenuta".

agricola imballaggi cassetteDAL RICICLO NUOVE CASSETTE. In linea con i principi dell’economia circolare, il ciclo virtuoso viene chiuso nella sede di Pagani dove, partendo dai granuli di polipropilene rigenerato ad Albanella, vengono stampate ogni anno quasi 15 milioni di cassette in plastica, utilizzate da aziende agricole, organizzazioni di produttori e grande distribuzione per trasportare i prodotti ortofrutticoli in tutta Italia.
"Tecnologie ed automatismi sono l’olio motore dello stabilimento, in cui attraverso innovazione di prodotto, come l’applicazione automatica di etichette IML in fase di stampaggio e la gestione dei magazzini just-in-time possiamo vantare una posizione di leadership nazionale nel settore", nota Ferrara.

agricola imballaggi cassetteCONIP. Agricola Imballaggi è anche tra i fondatori di CONIP (Consorzio Nazionale Imballaggi in Plastica), condividendo i principi di recupero delle cassette immesse sul mercato attraverso il modello “usa e recupera”, oltre ad esserne parte integrante nelle vesti di raccoglitore, rigeneratore e produttore. "Siamo l’esempio concreto che da un rifiuto si può tornare a materia utile per gli usi quotidiani dei consumatori, evitando l’immissione di plastica vergine e, conseguentemente, evitando emissioni e consumo di risorse inutili".

INVESTIMENTI. "Il futuro di Agricola Imballaggi si basa su una governance solida e su un management competente ed organizzato - conclude Ferrara -. Negli ultimi 6 anni abbiamo investito oltre 10 milioni di euro in impianti e macchinari e non intendiamo fermarci: è in fase di progettazione avanzata un nuovo impianto di lavaggio presso lo stabilimento di Albanella, che ci consentirà di ampliare notevolmente la gamma di rifiuti plastici da trattare, così da poter formulare nuove tipologie di granuli rigenerati, provenienti da materiali post-consumo fino ad oggi inutilizzabili e, conseguentemente, destinati a smaltimento".

Con il contributo di:
Agricola Imballaggi
agricolaimballaggi.it

Stabilimento stampaggio
Via S. Erasmo, 27/29 - Pagani (Sa)
Tel. 081 5152666 - info@agricolaimballaggi.it

Stabilimento compounding
Via Strada Prov. 11 Km 2,4 Albanella - località Matinella (Sa)
Tel. 0828984645 - jf@agricolaimballaggi.it

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 3798