Schede azienda
In questa sezione: Riciclo Bioplastiche Legislazione
Contenuto sponsorizzato

Più soci e più riciclo per C.A.R.P.I.

Nel 2022 sono state gestite dal consorzio autonomo 48.000 tonnellate in più di rifiuti plastici rispetto all'anno precedente. Parte il sistema di monitoraggio CEMS.

1 giugno 2023 00:07

Carpi assemblea 2023Cresce il numero dei soci, ma soprattutto il volume dei rifiuti plastici raccolti e avviati a riciclo dal Consorzio Autonomo Riciclo Plastica (C.A.R.P.I.): 481.000 tonnellate gestite l'anno scorso, ovvero 48.000 tonnellate in più rispetto al 2021, evitando l'emissione in atmosfera di 72.000 tonnellate di CO2 equivalente.

É quanto è emerso nel corso dell'assemblea annuale dei Consorziati, riunitasi il 19 maggio scorso a Mestre (Ve). Un appuntamento che, al di là della formalità prevista da statuto, rappresenta un’occasione di incontro e scambio di opinioni sull’attività consortile passata e futura.

logo consorzio CARPI"Sono risultati importanti, che vanno a rafforzare il ruolo di sussidiarietà nei confronti di Corepla - commenta il Presidente il presidente del C.A.R.P.I. Luciano Pazzoni -. Il Consorzio, infatti, sta gestendo la maggior parte dei quantitativi di rifiuti plastici provenienti da superficie privata e contribuisce così ad un miglior raggiungimento degli obiettivi comunitari in termini di recupero e riciclaggio".

Un altro importante obiettivo raggiunto l'anno scorso riguarda l’adozione, avvenuta con successo, del “C.E.M.S.” (Circular Economy Monitoring System) presso alcune imprese consorziate: si tratta di un sistema che, attraverso analisi statistiche, consente di valutare e migliorare la gestione e l’operatività aziendale, sulla base di una serie di indicatori di efficienza.

“Ancora una volta l’Assemblea del Consorzio C.A.R.P.I. ha dimostrato di non essere solo una formalità amministrativa, ma anche un momento di aggregazione e d’incontro tra le nostre aziende - aggiunge Pazzoni -. Ringrazio tutti i Consorziati che hanno partecipato ai lavori, e ci auguriamo che tutte le aziende che non sono potute venire a causa delle alluvioni nel centro Italia possano tornare al lavoro in fretta e più forti di prima. Il nostro gruppo è sempre più compatto e sono convinto che lo spirito, il lavoro di squadra e la conoscenza del settore ci porteranno a raggiungere risultati sempre migliori".

Con il contributo di:
Consorzio C.A.R.P.I.
Tel +39 041 449055
www.consorziocarpi.com

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 3535